09/10/2012: Inizio corso soccorritori 2012-20113

Martedì 9 ottobre si è aperto il corso di formazione soccorritori 2012-2013.

Nei saloni della Parrocchia Madonna del Divin Pianto sono stati circa una cinquantina i presenti ad accogliere i saluti di presidente, del comandante e del responsabile della formazione della sezione cernuschese.

Dopo la prima serata di presentazione, dedicata a spiegare l’organizzazione della Croce Bianca, il sistema dei turni di soccorso e di centralino ed il ruolo del volontario nella realtà lombarda, gli allievi affronteranno un corso, costituito da parti teoriche ed esercitazioni pratiche, che li porterà ad acquisire a gennaio una certificazione valida per l'abilitazione ai trasporti sanitari e successivamente a maggio la certificazione di soccorritore-esecutore regionale.

Prima serata

I principali argomenti toccati nelle lezioni di questi mesi saranno l’approccio al paziente sia cosciente che incosciente, le più frequenti patologie a carico del sistema respiratorio, cardiovascolare e nervoso e la gestione dei pazienti vittime di traumi. 

Nelle esercitazioni pratiche istruttori e volontari esperti della nostra sezione guideranno gli allievi nelle manovre di rianimazione cardiopolmonare sui manichini, faranno provare l’utilizzo dei presidi sanitari necessari per la valutazione, l’immobilizzazione ed il trasporto dei pazienti che sono a disposizione su un’ambulanza e creeranno scenari fittizi di soccorso in cui sviluppare e mettere alla prova le capacità valutative e le abilità pratiche dei futuri soccorritori.

Poiché ogni nuovo caso ed ogni nuovo paziente sono diversi dal precedente, scopo del corso è dare al volontario degli schemi di valutazione e d’intervento che gli permettano di compiere le scelte giuste ed eseguire le manovre più idonee in qualsiasi situazione di emergenza, anche quelle che non avrà mai simulato durante il suo tirocinio.

La formazione si completa con un periodo di affiancamento, in cui l’allievo salirà in ambulanza e parteciperà ai soccorsi insieme ad un equipaggio già completo, avendo così modo di vedere “dal vivo” quanto prima era solo simulato e di imparare ad agire non come singolo ma come parte di una squadra.

Per informazioni su questo e sui prossimi corsi di formazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

D. Cucchi