05/03/2013: Niente Panico! Seconda serata

Il corso “Niente Panico!” prosegue con la seconda serata, dedicata alle emergenze ambientali ed alle emergenze neurologiche.

L’incontro, apertosi con un ripasso pratico di quanto visto la settimana precedente applicato alla simulazione di un caso di avvelenamento, é stato focalizzato su due gruppi di patologie accomunate dal poter portare, con cause e meccanismi diversi, alla perdita di coscienza – gli eccessi di temperatura e gli eventi neurologici acuti.

 

Nella prima parte della serata sono stati descritti i danni che le temperature estreme possono causare sul nostro corpo ed è stato spiegato come comportarsi nel caso ci si trovi a dover soccorrere qualcuno dopo un colpo di sole o un colpo di calore e cosa fare nel sospetto di un congelamento o un assideramento.

La seconda e piú ricca parte della serata è stata dedicata alle emergenze legate al sistema nervoso centrale; perché la febbre puó causare convulsioni? Come soccorrere un paziente durante un attacco epilettico? cosa fare alla fine della crisi? La serata è stata occasione per dare risposta a queste ed altre domande e provare una delle manovre che possono essere d’aiuto dopo una crisi convulsiva sull’adulto, la posizione laterale di sicurezza.

Si è poi parlato di ictus, un evento pericoloso e nient’affatto raro, che puó avere conseguenze gravissime sulla qualitá della vita di chi ne viene colpito, ma che con alcune semplici valutazioni puó essere riconosciuto al suo esordio, permettendo cosí una precoce attivazione del sistema di soccorso – unica arma vincente, come sottolinea il motto “Time is brain!”, contro una patologia nella quale ogni minuto perso equivale alla perdita di tessuto cerebrale.

La serata si è conclusa con l’approccio ad uno dei sintomi di più comune riscontro nella nostra vita, il mal di testa; un sintomo talvolta banale, talvolta spia di gravi malattie, di fronte al quale un decalogo di semplici domande puó essere di grande aiuto nel riconoscere un'emergenza.

“Niente Panico!” torna martedì 12 marzo con una serata dedicata al dolore toracico e al Basic Life Support.

 

D. Cucchi