19/03/2012: Niente Panico! Quarta serata.

Quarta ed ultima serata teorica del corso “Niente Panico”, dedicata ai traumi e alle ustioni.

L’argomento d’apertura dell'incontro è stato l’approccio ai grandi incidenti stradali e lavorativi, situazioni di difficile gestione, durante le quali alcune volte la tutela della propria incolumità impone di non avvicinarsi ai feriti, mentre in altri casi è proprio il primo soccorritore a poter compiere dei gesti, quali tamponare emorragie ed immobilizzare il rachide, dalle importanti conseguenze per la vita e la salute del paziente.

Dopo aver trattato il complesso tema del grande traumatizzato e dei rischi che corre nell'immediato ed in seguito a trattamenti inappropriati, con l’aiuto di un ferito simulato sono state analizzate le principali componenti lesive degli eventi traumatici: le ferite, i traumi osteoarticolari e le ustoni.

L’obiettivo della serata è stato quello di fornire semplici nozioni per poter riconoscere le situazioni gravi e urgenti, in cui è mandatoria la chiamata al 118, e decidere il trattamento piú appropriato durante il primo soccorso in base alla gravitá della lesione, alla sua sede ed al luogo dove si verifica l’evento – mentre infatti in zone densamente ospedalizzate come Milano puó non essere necessario saper immobilizzare un arto traumatizzato, qualche tecnica di immobilizzazione atraumatica puó esser d’aiuto durante un campeggio o una gita in montagna.

Il corso termina martedí prossimo, 26 marzo, con una serata interamente dedicata alle esercitazioni pratiche, che si terrà presso i saloni della parrocchia Madonna del Divin Pianto.

 

D. Cucchi