L'importanza della rianimazione precoce.

La rianimazione precoce può davvero salvare una vita?

 

numeri ACC

Ogni anno oltre 60˙000 persone in Italia e 400˙000 in Europa sono colpite da un arresto cardiaco. Purtroppo le percentuali di sopravvivenza nei pazienti vittime di arresto cardiaco extra-ospedaliero sono molto basse, meno del 20 per cento sopravvive alla dimissione dall'ospedale. 

Tuttavia, se la rianimazione cardiopolmonare (RCP) viene iniziata subito da un testimone, le possibilità di sopravvivenza raddoppiano; questo dato è molto importante, perché in molti casi di arresto cardiaco sono presenti persone che testimoniano l’evento e che potrebbero iniziare subito la RCP.
Se riuscissimo ad aumentare la percentuale di RCP immediata dall’attuale 15% al 50-60% dei casi, potremmo salvare circa 100˙000 persone all’anno in Europa. Dobbiamo quindi cercare di migliorare la percentuale di sopravvivenza poiché sappiamo che la maggior parte dei cittadini italiani non sa come iniziare le manovre di RCP.


Riadattato da viva2013.it

 

Mercoledì 16 ottobre alle 20.45, nella sala conferenze dell'oratorio SACER, soccorritori, medici e pazienti vi invitano ad un incontro, ricco di dimostrazioni e testimonianze, che darà risposta a questa e ad altre domande sull’arresto cardiaco.
L’ingresso è gratuito, per informazioni e pre-iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Informazioni aggiuntive